Translate

10 set 2016

PASTA ,piselli e nduja


Ritorno dopo un po' di riposo forzato con una ricetta classica da me rivisitata,molto semplice ma dal gusto piccantino dovuto all'aggiunto della nduja.Per chi non la conosce,la nduja è un salume piccante 
di origine calabrese,conosciuto in tutta Europa per la sua caratteristica.Mi è stato regalato recentemente un vasetto in versione spalmabile,ottimo per condire crostini oppure condire sughi.
Conoscendo il suo sapore insuperabile,infatti dicono che sia afrodisiaco,ho pensato di arricchire la mia pasta e piselli e renderla piu' saporita e gustosamente dal sapore forte.Cosi' è stato,è stato un vero piatto "bomba"che consiglio a chi ama i gusti forti, invece per chi ama i sapori delicati e vuole provarlo,basta essere molto parsimoniosi nel suo uso,l'unico modo per apprezzarlo in qualsiasi ricetta che vorrete preparare.Vedrete poi,che vi abituerete e pian pianino,se lo gusterete aumenterete le dosi,non potrete piu' farne a meno,i vostri piatti,acquisteranno un sapore piccante si',ma genuino .


Ingredienti:
Pasta a piacere per 2 persone:160 g
piselli surgelati 300 g
pancetta arrotolata 100 g
olio di oliva 4 cucchiai
sale
1 cipolla piccola di Tropea
menta o basilico tritato
Nduja 2 cucchiaini rasi (per chi ama il piccante)
Formaggi misti tra cui pecorino e parmigiano grattugiati




Affettare la cipolla e farla imbiondire in una padella con l'olio,aggiungere la pancetta tagliata sottile
facendola rosolare qualche minuto.Unire i piselli e senza aggiungere acqua o altri brodi,a fiamma lenta farli cuocere girandoli spessi.Quando i piselli sono morbidi,calare la pasta nella stessa padella 
e con l'acqua di cottura farla cuocere lentamente saltandola ogni tanto(se occorre,bagnare con un bicchiere di acqua appena)Salare,e saltare la pasta fin quando è cotta,aggiungere i formaggi e infine la crema di nduja diluita in un cucchiaino di olio.
Far saltare ancora per qualche minuto,mantenendo la cottura al dente e servire.







11 giu 2016

Pollo ripieno croccante


  1. Ecco,vorrei raccontarvi tutti i motivi della mia assenza,vi annoierei sicuramente,so di sicuro che sarete contenti di questo mio nuovo post(non sono filata certamente da tutti quelli che conosco, ma spero  di interessare ancora ).Molto importante invece per me ,è che mi seguiate ancora,come io faccio con voi,anche se con molti blog,lo faccio in modo silenzioso.Sono molto contenta di regalarvi un'altra ricetta,con questa sara' un successo assicurato,parola di blogger.Una ricetta,se non piace prima a me,state sicuri che non la posto,anche se dovessi mancare da queste pagine tempo e tempo,è una mia prerogativa.Voglio salutarvi con tanto affetto,spero ricambiato,sono sicura di si',una per una ,tutti quelli che mi leggeranno,perche' restare in contatto con voi ,per me è importantissimo,credetemi.Non prometto di essere piu' presente da oggi in poi,perche' non dipende da me(chi mi conosce,conosce anche il motivo)lo vorrei tanto e lo spero con tutta la mia forza,ma quando è la salute che ci mette lo zampino,promettere non è nel mio stile ,se non posso poi rispettarlo.Intanto deliziatevi con questa ricette,a presto.




Ingredienti:
4 petti di pollo
4 rametti di dragoncello fresco
1/2 peperone rosso a listarelle
1/2peperone verde a listarelle
pangrattato q.b.
1 cucchiaio di semi di sesamo
4 cucchiai di succo di limone
1 peperone rosso privo di semi tagliato a meta'
200 g di pelati
1 peperoncino tritato
sale
pepe


Riscaldate il forno a 200°,incidete i petti di pollo creando una tasca ,condite l'interno con sale e pepe a piacere.Ponete in ogni tasca un rametto di dragoncello e qualche filetto di peperone verde ed arancione.Metteteli su carta di cucina e spruzzateci sopra il pangrattato e i semi di sesamo.Versate sopra ad ognuno 1 cucchiaio di succo di limone,infornateli 35-40 minuti fino a cottura ultimata.
Intanto arrostite il peperone rosso sulla griglia,fatelo raffreddare ed eliminate la pelle.Mettetelo nel frullatore con i pomodori,il peperoncino,il sale e frullate per qualche secondo.Quando i petti di pollo saranno cotti,scaldate la salsa. Versatene un po' nei piatti da portata caldi,adagiate i petti di pollo al centro.Guarniteli con striscioline di sedano e rami di dragoncello fresco.



14 mag 2016

Hot Dog Messicano


Care amiche ,rieccomi a voi con una condivisione un po' particolare,piu' che una ricetta ,ho un'idea da proporvi per una serata con amici,da soli davanti alla TV tutte le volte che ne avete voglia.Non vi chiede molto tempo per prepararlo,lo consiglio a chi va sempre veloce in cucina e a chi ha la tendenza per i cibi cosi detti fast food.
Io mi sono inventata al momento questo panino( con quello che avevo a disposizione  ) voi potete       farlo come piu' vi piace e seguire questa tendenza che è molto ricercata negli ultimi tempi ,ovvero
dei panini imbottiti .

                                                                                                                                                                        

Ingredienti:
1 panino hot dog da 100 g
1 hamburger  da 100 g
fagioli rossi 1 scatola
pomodori secchi sottolio a piacere
cipolla rossa
sedano rapa
olio extra vergine di oliva
sale
olio di peperoncino
rosmarino




Cuocere i fagioli in padella con olio ,cipolla a fettine e sedano rapa a pezzetti,unire i pomodori secchi.Spegnere il fuoco e mettere da parte,.preparare l'hamburger;salare,conditela con un filo di olio e aghi di rosmarino.Intanto riscaldate il panino,apritelo a meta',versate un filo di olio di peperoncino e
adagiate un cucchiaio di fagioli .Mettete l'hamburger al centro,copritela con i fagioli rimasti,cuocete la cipolla a fettine alla piastra e unitela al tutto.A piacere condite ancora con l'olio al peperoncino.



26 apr 2016

Spaghettoni e gamberetti al vino bianco.


Le ricette migliori sono quelle con pochi ingredienti;sono quelle che ti vengono piu' facili  ,meno tempo e meno fatica,allora ti concentri piu' facilmente.
Non nascondo la mia preferenza per i piatti di pesce che preparo spesso ma sempre quasi di Domenica ,non riesco a farne a meno.
Questo che vi propongo oggi,non è per niente un piatto elaborato anzi,ma lo consiglio particolarmente ,gustoso,armonioso,e soddisfacente dal punto visivo.


Ingredienti  per 4 persone:
320 g di spaghettoni  tipo ristorante
500 g di gamberetti
olio extra vergine di oliva a piacere
prezzemolo fresco tritato al momento
sale qb.
1 bicchiere di vino bianco secco
pepe o peperoncino piccante
1 spicchio di aglio in camicia


Eliminate dai gamberetti il guscio ,passateli sotto l'acqua corrente,fateli asciugare bene ,e metteteli in una padella con l'olio e l'aglio.Rosolateli per 10 minuti a fuoco basso,eliminate l'aglio e versate il vino facendolo evaporare.Salate poco e spegnete la fiamma.
Intanto cuocete la pasta piuttosto al dente(finira' di cuocere poi)scolatela direttamente nella padella con i gamberetti,fate saltare il tutto per qualche minuto e fin quando la pasta sara' cotta;se serve aggiungere un mestolo di acqua della pasta.a questo punto tritate il prezzemolo e aggiungetelo al resto,spruzzate una manciata di pepe o peperoncino piccante a piacere.Servite subito.




















03 apr 2016

Spaghetti con calamari e pomodorini confit


Adoro i piatti di pesce,per me non è Domenica se non lo cucino;questa volta ho pensato ad una ricetta molto facile ,veloce e sana,senza rinunciare ai sapori e alla raffinatezza di un piatto da ristorante.
Quando sto ai fornelli, con davanti un invitante calamaro come questo che oggi il mio pescivendolo di fiducia mi ha proposto,non mi resta che pensare a come trasformarlo in un piatto da gourmet.
Non per essere poco modesta,se mi dovessi dare un voto in cucina,il maggiore lo riceverei cucinando
qualsiasi pesce ,mi viene facile ogni piatto,sara' perche' mi piace molto a differenza della carne,lo preferisco.Ed ecco quello che ne è venuto fuori;dai miei assaggiatori personali è stato acclamato,ne sono molto contenta,posso anche pensare con tutta la sfrontatezza possibile ed immaginabile che ho
inventato una ricetta tutta mia.

Ingredienti:
2 calamari grossi ma teneri
1kg.di pomodorini rossi pachino
olio extra vergine di oliva 1 dl.
prezzemolo fresco tritato
sale qb.
1 bicchiere di vino bianco
320 g di spaghetti da ristorante


In una padella antiaderente e abbastanza capiente rosolate uno spicchio di aglio in camicia,eliminatelo e unite i calamari puliti e tagliati ad anello.Aggiungete anche i ciuffi,
fate cuocere per almeno 5 minuti,bagnate con un bicchiere di vino e fate evaporare.
Continuate la cottura a fuoco dolce per 10 minuti finche' con la forchetta vi accorgete
che sono cotti,in genere io mi regolo cosi';la forchetta non deve far fatica ad acciuffare i calamari.
Lavate ed asciugate i pomodorini(un'ora prima)tagliateli a meta',salateli,conditeli con l'olio e
sistemateli in una pirofila da forno.Fateli cuocere per circa un'ora a 180°.
Lessate gli spaghetti al dente,scolateli direttamente nella padella con i calamari dove avrete aggiunto
i pomodorini,saltate tutto per alcuni minuti,infine versate un filo di olio ed il prezzemolo tritato.