03 apr 2016

Spaghetti con calamari e pomodorini confit


Adoro i piatti di pesce,per me non è Domenica se non lo cucino;questa volta ho pensato ad una ricetta molto facile ,veloce e sana,senza rinunciare ai sapori e alla raffinatezza di un piatto da ristorante.
Quando sto ai fornelli, con davanti un invitante calamaro come questo che oggi il mio pescivendolo di fiducia mi ha proposto,non mi resta che pensare a come trasformarlo in un piatto da gourmet.
Non per essere poco modesta,se mi dovessi dare un voto in cucina,il maggiore lo riceverei cucinando
qualsiasi pesce ,mi viene facile ogni piatto,sara' perche' mi piace molto a differenza della carne,lo preferisco.Ed ecco quello che ne è venuto fuori;dai miei assaggiatori personali è stato acclamato,ne sono molto contenta,posso anche pensare con tutta la sfrontatezza possibile ed immaginabile che ho
inventato una ricetta tutta mia.

Ingredienti:
2 calamari grossi ma teneri
1kg.di pomodorini rossi pachino
olio extra vergine di oliva 1 dl.
prezzemolo fresco tritato
sale qb.
1 bicchiere di vino bianco
320 g di spaghetti da ristorante


In una padella antiaderente e abbastanza capiente rosolate uno spicchio di aglio in camicia,eliminatelo e unite i calamari puliti e tagliati ad anello.Aggiungete anche i ciuffi,
fate cuocere per almeno 5 minuti,bagnate con un bicchiere di vino e fate evaporare.
Continuate la cottura a fuoco dolce per 10 minuti finche' con la forchetta vi accorgete
che sono cotti,in genere io mi regolo cosi';la forchetta non deve far fatica ad acciuffare i calamari.
Lavate ed asciugate i pomodorini(un'ora prima)tagliateli a meta',salateli,conditeli con l'olio e
sistemateli in una pirofila da forno.Fateli cuocere per circa un'ora a 180°.
Lessate gli spaghetti al dente,scolateli direttamente nella padella con i calamari dove avrete aggiunto
i pomodorini,saltate tutto per alcuni minuti,infine versate un filo di olio ed il prezzemolo tritato.











Post in evidenza

RAVIOLI RIPIENI DI MELANZANE CON POMODORI FIASCHETTO FRITTI ,BASILICO E SCAGLIE DI PARMIGIANO.

     Ritorno da un'assenza un po' forzata dovuta per motivi di salute,non volevo mancare a questa in...