08 set 2014

LINGUINE AL PROFUMO DI MARE

Amo cucinare il pesce,lo preferisco alla carne;questa ricetta nasce dalla mia voglia di un piatto da "re",come usiamo dire a Napoli quando un piatto è degno di una grande tavola,una tavola da signori insomma. Oltre la bonta'che appartiene a questa preparazione,resta il fatto che io ho una passione per piatti di questo tipo,mi piace tantissimo cucinarli,li trovo molto piu' creativi rispetto a quelli con la carne.Ovvio che come parita' di prezzi,il pesce è molto piu' costoso,ma almeno la domenica mi concedo questo lusso,sono una fissata,per me non è un giorno speciale se a tavola non c'è un bel piatto come questo.Quai sempre cambio tipo di pesce e ricetta,stavolta ho voluto strafare ,la mia seconda meta' si è presentato con dei meravigliosi gamberoni,cosi' grossi che non potevo scegliere che cucinarli come si deve.Poi per arricchire il piatto ho aggiunto il resto che spieghero',il risultato è stato come avevo immaginato,bastava chiudere gli occhi per sentirsi serviti nel miglior ristorante della citta'(a Napoli ce ne sono,ma con il pesce il conto è da paura). La soddisfazione piu' grande me la sono fatta passare cucinando di persona,divertirmi tanto come mi piace ,mangiare da "re" ma a casa mia,senza spendere una cifra enorme ,con tutte le comodita',si' perche' a volte anche andare al ristorante stressa. Per gli ingredienti : 6 gamberoni grossi di mare 500g di pomodori rossi 500 g di vongole veraci olio di oliva a piacere sale aglio prezzemolo vino bianco 500 g di linguine o bavette Per ottenere il top da questo piatto,il pesce deve essere assolutamente fresco;noi napoletani,non abbiamo questi problemi,ci basta avere la una pescheria di fiducia per non avere brutte sorprese affidandoci sempre alla stessa,per chi non ha questa fortuna non abitando in un posto di mare,consiglio un'ottimo surgelato. Fare un taglio netto ai gamberoni all'altezza della pancia,appoggiarli in una padella antiaderente con una generosa quantita' di olio,farli rosolare da entrambi i lati velocemente,unire un bicchiere di vino bianco secco,far evaporare. Spegnere il fuoco,preparare i pomodori lavandoli e tagliandoli in quattro parti eliminando i semi,togliere il pesce dalla padella,aggiungere i pomodori,salare,far cuocere per pochi minuti,infine unire il prezzemolo tritato. Dopo aver fatto spurgare le vongole,passarle sotto un getto di acqua appena,fatele aprire in una pentola senza acqua,unitele al sugo aggiugendo la loro acqua rilasciata ,accendere il fuoco,rimettere i gamberoni in padella ,saltate il tutto. Cuocere la pasta al dente,calarla direttamente in padella girando il tutto piu' volte,finche' non si crea una cremina,servire caldissimo.

Post in evidenza

RAVIOLI RIPIENI DI MELANZANE CON POMODORI FIASCHETTO FRITTI ,BASILICO E SCAGLIE DI PARMIGIANO.

     Ritorno da un'assenza un po' forzata dovuta per motivi di salute,non volevo mancare a questa in...