24 gen 2015

POLPETTONE GOLOSO.



In questi giorni di gennaio,sono stata costretta a stare chiusa in casa dall'influenza,non è stato facile non annoiarsi anche se me ne invento tante pur di sopravvivere.Passo molto tempo al pc;i blog che visito sono tanti,e per giunta dalle vostre pagine ho la facolta' di conoscerne altri ancora.Per questo ,
la mia cultura in materia diventa sempre piu' ampia,senza parlare di siti e forum dove ho  la possibilità' di attingere a ricette e ad amicizie nuove.
I  giorni sono molto lunghi,specialmente quando sei costretta ad oziare,allora mi do una smossa,tanto cucinare è di obbligo se si vuole mettere qualcosa sotto i denti,il dovere verso chi mi sta accanto mi sveglia dalla pigrizia.Sara' la condizione fisica o altro,ho bisogno di inventarmi qualcosa per rilassarmi un'oretta,avendo un'idea ben precisa su cosa preparare,mi viene un'idea di un polpettone ma non come lo preparo sempre.Associo il tutto alle scorte che ho a disposizione,ecco ,polpettone si',ma goloso,mi sono divertita tantissimo e ho accontentato tutti,anche senza forze,la mia voglia di cucinare non si smorza,è proprio una mania la mia!

Ingredienti:
1 panino raffermo
250 g di carne macinato
maggiorana tritata
50g di formaggi grattugiuati:
25g di romano-25g di parmigiano
2 uova
sale
pepe

Per il ripieno:
scamorza tagliata a cubetti
salsiccia o wurstel (io ho usato i wurstel)
1 frittata preparata con 1 uovo


Mettere ad ammollo il panino,in una ciotola,unire la carne con le uova,il sale ed il pepe,i formaggi,poi il panino strizzato.
Impastare il tutto,aprire a libro l'impasto ottenuto,tagliare a cubetti la scamorza,i wurstel a rondelle
aggiungere al  centro della carne,
chiudere a rotolo e sistemare all'interno del  recipiente scelto foderato con la frittata preparata in precedenza.Modellare bene l'impasto per la riuscita della forma,finire con un filo di olio e una spruzzata abbondante di formaggio grattugiato.Cuocere in forno a 180° per mezz'ora circa.





14 gen 2015

PANINI AL LATTE



Lo so non vi propongo nulla di nuovo;per me questa esperienza lo è stato.Tempo fa ,ho frequentato la scuola di cucina di :http://www.cucinamica.it/home.html a Napoli;per un corso di panificazione.
Inutile dire per me è stata una bellissima esperienza,non mi bastano i complimenti per tutta la organizzazione guidata dalla Dott.Carmela Caputo indimenticabile insegnante.
In questo corso,erano inseriti questi panini che abbiamo preparato le allieve sotto la direzione della
signora Caputo,una lezione che non ho mai dimenticato.Per mie ragioni ,non ho piu'  potuto continuare questo cammino molto prezioso per me,dove ho acquisito molte tecniche fondamentali
in tutti i temi che ho partecipato.I panini al latte,non sono molto difficile da preparare,basta seguire
i giusti passi per la loro riuscita ,nel seguire questa ricetta,sono ritornata indietro nel tempo,ho vissuto tutta lezione di quel giorno,il risultato è stato positivo.Penso con orgoglio alla mia maestra di allora
penso che anche lei sarebbe fiera di me se sapesse,chi lo avrebbe detto che un giorno sarei stata felice di quel bel ricordo.
Dedico questo post alla scuola di cucina :Cucina amica di Napoli;la consiglio a tutte le persone
in erba o meno e per chi vuole apprendere tutto dalla cucina partenopea e tradizionale sotto la direzione immemorabile di Carmela Caputo che ringrazio.

Vi mando la ricetta originale





Ingredienti per 18-20 panini

50 g di burro
250 ml di latte
1 cucchiaio di zucchero
1 dado di lievito (io ne ho usato la meta')
250 g di farina 00
250 g di farina manitoba
1 cucchiaino di sale raso

Far ammorbidire   il burro nel latte tiepido con lo zucchero.Aggiungere il lievito sbriciolato e lavorare
per 3° nell'impastatrice a bassa velocita'(oppure a mano)la prima opzione la consiglio.
Aggiungere la farina e il sale e proseguire la lavorazione ad alta velocita'per circa 10 minuti.
Far lievitare il composto finche' non raddoppia il volume.
Rompere la pasta e versarla su una spianatoia infarinata.Con le mani unte nel burro fuso,modellare piccoli pezzi di impasto nella forma preferita e disporli nella teglia.Lucidare con un uovo intero sbattuto,far lievitare di nuovo.Cuocere in forno caldo ed umido a 190° per 10 minuti circa.
Per l'umidita' del forno,mettete un recipiente pieno di acqua sulla base .

06 gen 2015

ZITI NAPOLETANI CON MELANZANE E SCAMORZA FILANTE.



Un modo per salutare il nuovo anno nelle mie pagine di questo diario che raccoglie tutto il mio modo di
vedere ed ammirare il cibo in tutte le sue fattispecie.Oggi giorno dell'Epifania ci liberiamo per dire di tutte le fatiche delle feste,di tutto quello che abbiamo vissuto ,emozioni,sentimenti ,ricordi,sensazioni,
tutto legato ad un meraviglioso periodo dell'anno che ci coinvolge in tutti i sensi.Personalmente anche amando molto il lato positivo di Natale ed i giorni che seguono,sono contraria agli affanni alle corse,si rischia di allontanare sempre piu' dai nostri pensieri la vera realta' che ci lega a tutto questo.In fondo tutto è stato bello come sempre se guardiamo con un certo occhio :alle tavole imbandite,le sorprese sotto l'albero,i preparativi, ed infine ricongiungersi con amici e parenti per dividersi bei momenti insieme.Si ritorna alla tranquillita',alla vita di sempre,ne sono felice ,ritorno alla mia vera dimensione da oggi cucinando come piace a me ,senza corse,senza spremermi il cervello per poter accontentare tutti o quasi,cucinando solo per il piacere di cucinare,con passione.E questa pasta fa al mio caso,il modo piu' semplice di prepararti un piatto   ricco di sapori,con ingredienti genuini,che simboleggia come si puo' mangiare bene senza strafare e nulla togliere alla sua riuscita.Mi riprometto di continuare cosi' per un po',almeno fin quando non avro' smaltito fisicamente e mentalmente i giorni trascorsi rimettendomi in forma e ritrovare le mie forze.Buona Epifania a tutti amiche care,a presto.


Per 4 persone
350 g di ziti
4 melanzane
500 di pomodorini rossi
olio
sale
aglio
basilico
pepe
caciocavallo grattugiato a piacere

Lavate le melanzane,tagliatele nel senso della lunghezza tante fettine rotonde,mettete in una padella con  un filo di olio,fatele rosolare da entrambi i lati.Salate e tenete da parte,intanto imbiondire l'aglio con l'olio di oliva,aggiungere i pomodorini,far cuocere 10 minuti circa,salare ,unire le melanzane facendo insaporire qualche minuto con il basilico fresco.Intanto cuocere gli ziti al dente,calarli nella padella con il condimento,far saltare tutto velocemente,pepare ,servire con un grattugiata di caciocavallo filante servito al momento.


27 dic 2014

BABBO NATALE E RENNA BISCOTTI.




Questi biscotti,hanno rallegrato la mia tavola di Natale;li ho usati come segnaposto ,sono piaciuti a tutti
ho ricevuto molti complimenti,i bambini poi sono rimasti molto sorpresi.
Quest'anno,navigando per il web, mi sono innamorata delle tantissime ricette per biscotti decorati,mi è venuta una fissa al punto che ,mi sono calmata solo quando ho optato per questi due personaggi.
Essendo la prima esperienza per me,mi sono dovuta documentare parecchio sulle decorazioni e procurarmi tutto il materiale.Facilissimo non lo è stato,ma appassionandomi sempre di piu' all'idea che mi piaceva ,mi sono armata di tantissima pazienza.Piano pianino i miei biscotti hanno incominciato a somigliare ad un babbo natale ed un biscotto renna rendendomi felice e soddisfatta per esserci riuscita.
Come prima esperienza  non mi lamento,so che si puo' fare di piu' e ancora di piu',.mi impegnero' tutto
il prossimo anno cercando di migliorarmi e poter offrire qualcosa di meglio.Per ora condivido con piacere questo lavoro fatto con tanto amore, e la passione che mi ha invaso il cuore:il cake design,postando per un dolce ricordo nel mio diario personale.







 Per la pasta frolla

250 g di farina 
125 g di burro
100 g di zucchero al velo
2 tuorli
1 limone non trattato 

Preparare la pasta frolla come di consueto,avvolgere in una pellicola,far riposare per circa 3o minuti in frigo.Al momento di preparare i biscotti,tirare la pasta con il matterello ad uno spessore di un centimetro circa,usare le formine adatte al soggetto scelto.Io per babbo natale mi sono servita di una formina a cuore,per la renna,un coppapasta.Quando tutti i biscotti sono pronti,infornare a 180° forno statico per 20 minuti .


Per le decorazioni:
pasta di zucchero colorata 
rossa per la faccia
marrone occhi e corna
bianca per la bocca ,naso,baffi etc..


Appena i biscotti sono cotti,levare dal forno,farli raffreddare,con formine o manualmente create gli occhi ,i baffi il cappellino etc..assemblate i vari pezzi incollandoli ai biscotti(io ho usato il miele servendomi di un pennellino)Per le faccine,servitevi del coppapasta della stessa misura dei biscotti.
Per semplificarvi il lavoro ,potete disegnare i vari pezzi e ritagliarli con la pasta di zucchero servendovi di un coltellino o gli attrezzi adatti per il cake design.




14 dic 2014

ZUPPA DI VONGOLE CON CROSTINI DI PANE.


Ci siamo quasi,il tempo scorre veloce,Natale è davvero alle porte e il pensiero di organizzare un menu,'di avere idee chiare ,diventa imminente.Sto pensando fra le varie portate,di inserire questa zuppetta di vongole che sara' un intramezzo tra antipasti ed il primo piatto.Servira' anche a trattenere i miei ospiti
mentre saro' alle prese con fornelli e pentole per cuocere la pasta,infatti,essendo il piatto che piu' mi piace preparare,avro' bisogno di tempo e calma .Per una buona riuscita di un primo piatto ,occorre molta attenzione,basta un nulla e tutto va a rovina ed io sono molto esigente su questo,ci tengo molto,anche perche' tutto il lavoro fatto va perso.Nel provarla oggi,mi sono calcolata il tempo che si impiega per
gustare una zuppetta come questa ,ci vogliono almeno cinque minuti ,anche perche' non si puo' resistere al suo sughetto .Zuppa,zuppa,ed io ho tutto il tempo per dedicarmi al mio irresistibile piatto di pasta che
devo ancora decidere come fare,le idee sono tante,il countdown è iniziato.

Occorre:
500 g di vongole
olio di oliva vergine
pomodorini rossi
1 spicchio di aglio
1 ciuffo di prezzemolo
1 peperoncino
pane casareccio raffermo



Fate spurgare le vongole nella stessa acqua di mare ,intanto preparate i crostini;tagliate il pane raffermo prima a fette,poi a cubi,far tostare in forno con la funzione grill.In una pentola,mettere una buona dose di olio,l'aglio in camicia,far rosolare ed eliminare l'aglio .Aggingere i pomodorini lavati e tagliati in due parti,fate cuocere per cinque minuti circa.Lavate le vongole sotto l'acqua corrente,mettetele in una pentola con coperchio e fatele aprire conservando l'acqua di cottura.Unire le vongole al sughetto preparato con l'acqua rilasciata,un pizzico di peperoncino o pepe,un ciuffetto di prezzemolo.Far cuocere per pochi minuti ancora,il tempo necessario per far insaporire il tutto,impiattare con i crostini di pane.

Cerca nel blog

Caricamento in corso...